• Albo Pretorio
  • Amm. Trasparente
  • Segreteria
  • Modulistica
  • Versamenti

Chi era Pietro Verri

Pietro_Verri

Pietro Verri fu uno dei più importanti esponenti dell’Illuminismo italiano. Con il fratello Alessandro Verri e alcuni amici, tra i quali  Cesare Beccaria e Pietro Secchi, fondò l’  Accademia dei Pugni, iniziale nucleo redazionale del foglio periodico Il Caffè, destinato a diventare il punto di riferimento del riformismo illuministico italiano. Dopo gli studi presso un collegio gesuita, Verri si dedicò allo studio della filosofia, dell’economia e della storia e rivestì alcuni incarichi pubblici presso il governo austriaco a Milano. Fu autore di diverse opere, tra cui il saggio  “Osservazioni sulla tortura” (mai pubblicato per evitare contrasti con il senato milanese) nel quale esortava i magistrati a seguire le idee illuministe.
L’ opera prende avvio dalla ricostruzione del processo agli “untori” del 1630, presentato sia come documento dell’ignoranza di un secolo non guidato dai “Lumi”, sia come emblema del modo in cui leggi sbagliate portano a evidenti ingiustizie.

Pietro Verri (1728 – 1797)